Gender (R)evolution 9 febbraio

romano(2)

Siete calorosamente invitat@ alla presentazione dell’ultimo libro di Monica Romano, Gender (R)evolution venerdì 9 febbraio, ore 18, presso la Biblioteca Civica Centrale.

GENDER R-EVOLUTION: CINQUANT’ANNI DI VITTORIE E DI SCONFITTE DEL MOVIMENTO LGBT NEL LIBRO DI MONICA ROMANO CHE RACCONTA DA VICINO I PROTAGONISTI DELLA RIVOLUZIONE PACIFICA CHE STA CAMBIANDO IL MONDO.

Gender R-evolution, il nuovo libro di Monica Romano (Mursia, pag. 222 euro 16 in libreria dal 30 ottobre) si apre con il racconto  dell’omicidio della giovane attivista e transgender turca Hande Kader, uccisa per aver opposto resistenza alle forze dell’ordine che impedivano la manifestazione per i diritti LGBT. Hande Kader è una delle tante protagoniste del movimento per il diritti di lesbiche, gay, bisessual e transgender (LGBT) di cui Monica Romano ha ricostruito la storia attingendo direttamente alla sua esperienza. La Romano è una donna transgender –  più precisamente, come spiega lei stessa, MtF, cioè Male to Female, da maschio a femmina.
La precisazione non è superflua. Nella lunga storia del movimento per i diritti LGBT le parole sono importanti e ne segnano le tappe fondamentali. Nel 1949 un medico, David Cauldwell, usa per la prima volta il termine «transsexual» per definire persone affette da un malessere profondo verso il sesso di nascita, ma per due decenni il “problema” resta confinato negli studi medici. E’ solo alla fine degli anni Sessanta che diventa una parola “rivoluzionaria” e si comincia a parlare di diritto alla scelta di genere come uno dei diritti inalienabili della persona. Nei decenni successivi in tutto il mondo, Italia compresa, nasce il movimento e la rivoluzione pacifica delle persone LGBT.  Come in tutte le rivoluzioni ci sono capi carismatici e semplici militanti, Monica Romano, che li ha conosciuti da vicino, ne racconta la storia: da Deborah Lambillotte, architetto di successo e fondatrice dell’associazione nazionale Arcitrans, a Leslie Feinberg autore di saggi e romanzi che rifiutava la divisione eteronormativa del linguaggio fra maschile e femminile e le cui ultime parole furono “ricordatemi come un* rivoluzionari* comunista”. Da Mario Mieli, politico fondatore del FUORI (Fronte Unitario Omosessuale Rivoluzionario Italiano) a Marcella Di Folco, che prima del coming out era una delle protagoniste del cinema di Federico Fellini, passando per Sylvia Rivera, la mamma di tutte le rivoluzioni che al motto “No rights, no peace!” grida in faccia ai perbenisti: “La scintilla della rivoluzione l’abbiamo innescata noi checche, travestiti e puttane”. Il libro racconta anche le sofferenze e le difficoltà che i singoli hanno dovuto affrontare: pregiudizi e violenze, esclusione sociale e assenza di leggi di tutela. La semplice idea che il diritto alla propria identità sessuale sia un diritto civile e in quanto tale debba essere garantito dalla legge incontra ancora molti ostacoli. «Per questo mi è sembrato importante raccogliere nei capitoli finali la spiegazione di parole e concetti che troppo spesso vengono travisati o usati a sproposito», dice Monica Romano che ha redatto in appendice una sorta di vademecum per capire il mondo LGBT:  dalla “teoria dei gender” alla “variabilità di genere”. E ancora che significa davvero essere transgender, da dove ha origine la “transfobia”, perché “si è così”. Per arrivare al nucleo della questione: cosa significano le parole “uomo”, “donna”, “maschile”, “femminile”. Il lavoro della Romano dà risposta anche alle domande più ricorrenti: «I trans sono sempre esistiti o è un fenomeno del nostro tempo»? (la risposta è sì: sono sempre esistiti) «E’ una malattia?» (la risposta è no. Non è una malattia ma una condizione individuale)  Gender R-evolution è un libro che racconta fatti, motivazioni e sentimenti di una vera e propria rivoluzione culturale e pacifica che sta cambiando la nostra società.

Monica Romano è un’attivista del movimento per i diritti delle persone LGBT. Laureata in Scienze Politiche, ha collaborato con Arcitrans, Crisalide Azione Trans e La Fenice, che ha fondato e presieduto fino al 2009. Esperta di amministrazione del personale, si occupa anche di formazione sul tema della variabilità e non conformità di genere nella società e nel mondo del lavoro. Nel 2016 si è candidata per il Consiglio Comunale di Milano. Con Mursia ha pubblicato Trans. Storie di ragazze XY (2015).

Print Friendly, PDF & Email